CILA per riqualificazione energetica

Aqe, Relazione Legge 10 e pratiche ENEA

Quando è necessaria la pratica CILA

La pratica CILA è necessaria per la comune ristrutturazione interna di un appartamento (o un immobile commerciale indifferentemente) per lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria, purché non insistano sulle strutture portanti. Sono possibili anche interventi di restauro e risanamento conservativo sugli esterni, purché non si vari la volumetria ed i vani finestra della facciata. Rientrano in CILA ad esempio:

  • La demolizione e la ricostruzione di tramezzi
  • Apertura e chiusura porte interne
  • Interventi di rifacimento dei bagni e delle cucine
  • Interventi per riqualificazione energetica
Qualora gli interventi interni insistano anche su parti strutturali, la CILA non risulta più sufficiente e si procede in SCIA edilizia previo Genio Civile, se attinente.

I lavori edilizi soggetti a pratica CILA a Roma, possono iniziare contestualmente alla trasmissione della pratica CILA (tramite il portale SUET di Roma Capitale o differentemente in provincia) oppure a seguito di specifica data di inizio lavori. Sono previsti oneri fissi relativi ai diritti di segreteria (251 € a Roma), che possono variare in relazione al comune di appartenenza.

CILA per riqualificazione energetica

Per qualsiasi ristrutturazione, che non rientri in edilizia libera e manutenzione ordinaria è necessaria almeno una pratica CILA. Considerando i bonus e gli incentivi fiscali in bonus Ristrutturazione al 50% o Ecobonus al 65 % riguardano prettamente opere di manutenzione straordinaria, a meno di modesti interventi di sostituzione in manutenzione ordinaria, associati o meno alla straordinaria.

Per la riqualificazione energetica, anche senza interventi sulle murature, la Cila si rende necessaria per tutti i lavori sugli impianti, che non siano di mera sostituzione:
  • Interventi sugli impianti interni attinenti all’immobile
  • Sostituzione infissi
  • Installazione pompe di calore superiori ai 12 kW
  • Opere di finitura e manutenzione ordinaria attinenti
  • Opere di coibentazione
  • Rifacimento totale dell’impianto di riscaldamento
  • Nuovo impianto

Pratiche e servizi accessori

In relazione alle specificità della procedura e dei lavori, può essere necessaria la Variazione Catastale Docfa, la Direzione dei lavori; ove ricorra il caso di riqualificazione energetica, l’Attestato di Qualificazione Energetica AQE, se non la Relazione ex Legge 10. e le pratiche ENEA per usufruire degli sconti fiscali in Ecobonus.

Si consiglia di richiedere il preventivo indicando quanto richiesto nel modulo, in modo da poter valutare le specifiche.

Portale di Roma Capitale | SUET

Per poter trasmettere la pratica CILA A Roma, è indispensabile, che il richiedente / committente della pratica sia iscritto al PORTALE DI ROMA CAPITALE, in modo che la pratica possa essere associata al suo profilo. Per le pratiche CILA non esiste più la consegna cartacea, ma la sola trasmissione telematica tramite il PORTALE SUET.

Caricata la documentazione dal tecnico, il richiedente capofila ritroverà tutta la documentazione della CILA sul suo profilo e potrà decidere se trasmettere o meno la pratica, allegando le reversali dei diritti di istruttoria e le ricevute delle eventuali sanzioni.

Le istruzioni valgono per il solo comune di Roma; per i comuni della Provincia di Roma è ancora prevista la consegna cartacea, secondo il modulo unificato CILA, la trasmissione via PEC, oppure tramite lo specifico portale, nei comuni appositamente attrezzati .

Accesso a Roma Capitale | Portale SUET

SPID | Identità di digitale

L’accesso al portale di Roma Capitale da parte di un avente titolo sull’immobile è pressoché indispensabile, poiché la pratica CILA, a Roma, si svolge integralmente online; fuori dal comune di Roma, si utilizza la specifica modalità vigente, online o cartacea.

Dal 1° Gennaio 2019, per chi non fosse già iscritto al portale di Roma Capitale, è necessario l‘autenticazione tramite SPID, per poter accedere al portale di Roma Capitale.

Istruzioni per il portale di Roma Capitale | SUET | SPID

Accedendo con lo Spid a Roma Capitale, la pratica si svolge sull’apposito portale SUET. Caricata la documentazione dal tecnico, il richiedente capofila ritroverà tutta la documentazione della CILA sul suo profilo e potrà decidere se trasmettere o meno la pratica, allegando le reversali dei diritti di istruttoria e le ricevute delle eventuali sanzioni.

Pagare le reversali per i diritti di segreteria CILA

PAGAMENTO DELLE REVERSALI

Le reversali a Roma vengono pagate con il Pagopa, quindi sono pagabili con il bonifico Banking Online. I diritti di segreteria della CILA, che ammontano a 251.24 € a Roma, possono essere pagate direttamente dal richiedente, online tramite carta di credito o in alternativa:

  • centri SISAL
  • Tabaccai
  • alle Poste
  • in Banca
  • Bonifico Online Banking
  • pagoPA
  • Cbill

Per poter usufruire del pagamento online il richiedente deve essere iscritto al portale di Roma Capitale oppure essere dotato di online banking che supporta il pagoPA, I pagamenti delle sanzioni a sanatoria seguono il medesimo procedimento.

Pratica CILAS Superbonus

Documentazione cessione del credito Bonus ristrutturazione

Documentazione cessione del credito Ecobonus

Cessione del credito e Sconto in fattura

2021-07-08